LA Raccolta DIFF. A S.ANTIMO RAGGIUNGE il 67,07%

Soddisfazione tra amministratori comunali, operatori e dirigenti Cite
Finalmente la soglia del 65 % di Raccolta Differenziata è stata raggiunta e superata. Lo annunciano i dirigenti del Consorzio Cite scarl, gestore del servizio a Sant’Antimo.
A settembre 2015, infatti, il dato confermato è stato del 67,07 % di RD. L’ennesimo successo dopo i recenti riconoscimenti che hanno visto il Comune partenopeo essere premiato a Roma e a Salerno da Legambiente e da Comieco sia per le buone prassi sia per i dati positivi sulla raccolta di carta e cartone.
Il Sindaco Francesco Piemonte, l’Assessore Tommaso Beneduce e la Dirigente Lucia Nardi accolgono con soddisfazione questo traguardo: "Siamo davvero felici di poter ringraziare i nostri concittadini per lo sforzo che stanno facendo ormai da anni nel differenziare puntualmente e correttamente i loro rifiuti. Sembra che la strada giusta sia ormai imboccata. Per questo noi anticipiamo che lo sconto sulla tassa, applicato finora solo a chi aderiva al concorso sull’umido, sarà esteso anche a quanti aderiscono al concorso generale A SANT’ANTIMO I RIFIUTI TI PREMIANO che tra poche settimane sarà riattivato con questa bella novità. E’ il nostro modo per ringraziare ed incitare i cittadini a non mollare, a consolidare questa sana abitudine che ha trasformato Sant’Antimo in una città modello che gli altri devono inseguire ed imitare".
Lo scorso lunedì 28 settembre, infatti, Cite era rappresentato dal Comune di Sant’Antimo al convegno annuale Club Comuni Ecocampioni "Legalità e trasparenza nella gestione dei rifiuti in Campania. L’esperienza dei Comuni EcoCampioni" che Comieco ha realizzato a Castel Volturno nella Sala Consiliare gremita di Sindaci e Amministratori provenienti da numerosi comuni della Campania. A relazionare per Sant’Antimo è stata invitata la Dirigente Lucia Nardi che ha presentato i dati del servizio svolto dal 2010. Al tavolo dei relatori con lei sedevano il Direttore Generale di Comieco Carlo Montalbetti, i sindaci di Castel Volturno, Casal di Principe, Sorrento, il prof. Giovanni De Feo, il presidente di Legambiente Campania Michele Buonomo. Un videointervento registrato di Raffaele Cantone, responsabile dell’Autorità nazionale anticorruzione, ha introdotto i lavori conclusi, infine, dall’Assessore regionale all’ambiente Fulvio Bonavitacola. Focus dell’incontro il sistema Anci-Conai come strumento in grado di garantire ai comuni in convenzione il corretto riciclo degli imballaggi cellulosici, i benefici economici attraverso i corrispettivi e un processo di gestione trasparente.

Powered by Xeco srl